www.filarmonicagverdiscortichino.it


Vai ai contenuti

Roberto Padovani - direttore

CONTATTI >

Entra nella filarmonica nel 1963.Firmatario del 3° statuto. Muove i primi passi nella Scuola della Filarmonica
sotto la guida del M° Sebastiano Orvieto, e successivamente col M° Cav. Antonio Cevolani. Dopo aver conseguito il diploma in Oboe presso il Conservatorio di Ferrara col M° Giovanni Bigotti ha fatto parte della prestigiosa Banda Municipale della città di Venezia ( l'ultima Banda italiana formata da professionisti ) dal 1973 al 1983.
Contemporaneamente iniziava lo studio dell'armonia e strumentazione per Banda con il M° Angelo Creonti per proseguire con la direzione con i Maestri Arialdo Neri e Hans Obkhircher. Nel frattempo è insegnate nei Corsi di Orientamento musicale della Filarmonica incarico che svolge tutt'ora con encomiabile dedizione.
In 36 anni di insegnamento ai Corsi della Filarmonica, tante sono state le soddifazioni; tra gli allievi ancora presenti nel complesso e da lui istruiti, meritano una particolare menzione: Giuliano Molinari, Manolo Magri (attuale presidente), Alberto Azzolini, Ambra Paganelli, Davide Merighi, Robin Bagnolati, e Gioia Veronesi.
Dirige la Filarmonica "G.Verdi" di Scortichino dal 1984, e in questi 23 anni ha saputo fondersi in modo integrale con tutti i componenti, nel rispetto reciproco, e un pizzico di professionalità da entrambe le parti.
Molte sono le trascizioni e gli arrangiamenti da lui curati, tra i tanti spiccano:
Dai classici:
- Halleluja dal Messia di G.F.Haendel;
- Temi dal Nuovo Mondo di Dvorak;
- Danze polovesiane di Borodin;
- Danza delle sciabole di Kaciaturian;
- Il Lago dei cigni (Temi) di Ciaikovski;
- Aida (suite) di Verdi;
Dalla musica liturgica:
- Aria di chiesa di Stradella A.;
- Adagio di Benedetto Marcello;
- Mistero della cena di De Pearsall;
- Rendete grazie di H.Smith;
- Signore sei tanto buono (inno) di Beethoven;

Dalla musica contemporanea:
- Colonel boogie di Kennet - Alford;
- Sinfonia per un addio di Reverberi;
- Films revival (fantasia) di diversi autori;
- Love theme from "Titanic" di Horner;
- Unchained melody from "Ghost" di Zaret



HOME PAGE | PRESENTAZIONE | SERVIZI OFFERTI | CONTATTI | REPERTORIO | FESTEGGIAMENTI | CALENDARI | RASSEGNA STAMPA | NEWS | TAVOLE SINOTTICHE | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu